Synecdoche, New York Ending, spiegato

'Synecdoche, New York', come tutti gli altri Charlie Kaufman film, è un ritratto dello stato psicologico frammentato di un personaggio in cui iniziano ad approfondire i regni della filosofia, facendo domande sulla vita, la morte e la ragione dell'esistenza. Questa ricerca li conduce in un viaggio che può essere meglio descritto come bizzarro, non convenzionale e anche straordinario. Ricco di motivi, simbolismo e stranezze decisamente stravaganti, a volte, questo film ti lascia con una comprensione che è difficile da esprimere a parole. Tuttavia, abbiamo cercato di scomporne il significato qui. Se non hai ancora visto il film, torna su questo articolo più tardi. SPOILER AVANTI

Riassunto della trama

Caden Cotard è un regista teatrale che scopre che la sua vita va a rotoli quando sua moglie, Adele, decide di partire per l'Europa con la figlia, Olive, per non tornare mai più. Man mano che la sua salute peggiora, inizia a lavorare alla sua magnum opera teatrale in cui costruisce un modello di New York in un magazzino abbandonato. Con il passare del tempo, inizia a perdere il controllo sulle cose e i confini tra realtà e immaginazione sono sfocati.



Cosa sta succedendo a 'Synecdoche, New York'?



'Synecdoche, New York', in tutti i suoi vari significati, segue la storia di un uomo che vuole capire se stesso. Quando lo incontriamo per la prima volta, Caden sta recitando in una commedia che non è sua originariamente. È sposato con un'artista che trova molto meglio nel suo lavoro che nel suo. Le differenze tra loro, che non sono cambiate nemmeno dopo la nascita della figlia, li hanno portati a diventare sempre più distanti fino a quando alla fine sua moglie lo lascia e inizia la sua vita di successo in Europa.

Caden soffre della mancanza di significato della sua vita. Si chiede a cosa sarebbe valso se non avesse fatto nulla di utile. Quando la sua commedia riceve elogi da tutti tranne sua moglie gli dice che non dovrebbe considerarla un successo perché non era la sua in primo luogo, Caden è spinto verso il viaggio per guardarsi dentro e inventare qualcosa che può dare al mondo e rivendica come sua. Questo è anche il modo in cui vuole impressionare Adele, e spera che una volta che avrà visto come è cambiato, tornerà da lui. Ricevere il McArthur Grant gli dà questa opportunità e decide di mettere in scena il suo più grande progetto.



Tuttavia, la cosa che pensava lo avrebbe riportato alla sua famiglia è anche quella che lo tiene così stretto nella sua frizione che non è mai in grado di uscirne. Diventa una parte così inseparabile della sua vita che alla fine né lui né il pubblico sono in grado di decifrare dove inizia la sua vita reale e dove si fonde con la sua immaginazione. Non possiamo più dire se uscirà mai nella vera New York o se continua a nascondersi nella versione che ha creato all'interno di un magazzino. Ciò appare anche in contrasto con il modo in cui opera la sua e quella di Adele. Mentre la scala del suo lavoro continua a diventare sempre più grandiosa, i dipinti di Adele iniziano a rimpicciolirsi.

Notiamo anche che il grandioso in cui Caden è diventato così investito non lo fa mai davvero. Il gioco rimane in lavorazione per sempre, anche se viene riprodotto continuamente. Ma non ottiene mai un pubblico, e non dà mai a Caden la possibilità di dimostrare il suo genio ai critici oa sua moglie. Adele, invece, diventa famosa e celebrata e le sue mostre sono sempre piene di spettatori che ammirano e celebrano il suo lavoro. Si potrebbe dire che in questo senso che più si restringe la sua prospettiva, meglio inizia a fare nella sua vita. D'altra parte, la visione più ampia di Caden del gioco inizia ad ottenere, maggiore è la perdita di controllo che sperimenta e peggiore è la sua condizione.



Anche lo stato del corpo e della mente di Caden è una parte importante della trama. Le cose iniziano a peggiorare per lui, fisicamente, quando è ferito nel bagno di casa sua. Gli viene consigliato di vedere un oftalmologo e poi un neurologo, finché alla fine si trasforma in qualcuno che ingoia una manciata di pillole tutte in una volta, tutti i giorni. Il suo corpo inizia a deteriorarsi. Soffre di sicosi e mentre racconta a sua figlia come è diverso dalla psicosi, sappiamo già che ha iniziato a crollare. Ciò diventa evidente anche nel modo in cui si dissolve nel gioco e inizia a perdere la cognizione del tempo.

Un anno sembra una settimana, e sua figlia di quattro anni compie dodici anni e poi muore sull'orlo della sua età adulta. E tutti questi anni volano via con Caden che è entrato in una spirale nella scala sempre crescente del suo gioco. Legge il diario di sua figlia, quello che aveva lasciato a casa sua quando aveva quattro anni, e anche fino alla sua morte, legge le righe che crede sarebbero state scritte da lei. Nel tentativo di stare vicino ad Adele, entra in casa sua come Ellen, la donna delle pulizie, e comunica con lei attraverso gli appunti che lei lascia per lei. In tutto questo tempo, non riesce più a vederla, ed è qui che entra in gioco anche il vero significato della sua opera.

All'inizio, Caden dice che non sa cosa sta facendo veramente. Da quello che sembra, sta cercando di trovare un significato dietro la sua vita. Ricrearlo sul palco e vederlo guardando qualche attore che lo interpreta, crede di avere forse una prospettiva da outsider su se stesso. Lo vediamo farlo, giudicare se stesso, o meglio, giudicare Sammy come se stesso e commentare ciò che pensa o non pensa, ciò che ha detto in un giorno particolare o non ha fatto. All'inizio, Sammy rimane fedele al suo personaggio, dove impiega la sua conoscenza di tutti questi anni perseguitando Caden. Ma alla fine, i suoi due mondi iniziano a scivolare l'uno nell'altro. Si innamora di Hazel come Caden e alla fine muore anche come Caden. Fa quello che Caden aveva cercato di fare molto tempo prima. Questa sua azione prefigura anche come dovrebbe finire lo spettacolo di Caden, o meglio la storia. Finisce quando muore.

Il finale: cosa succede a Caden?

Se c'è il modo più semplice per capire cosa sta succedendo a 'Synecdoche, New York', è ricordare la citazione di Shakespeare: tutto il mondo è un palcoscenico, e tutti gli uomini e le donne solo attori. Estrapola questo e capirai che lo spettacolo finisce per un attore quando muore, non quando si aspetta che lo spettacolo stesso finisca. Vediamo la stessa cosa accadere per Caden. Mentre gli eventi si svolgono nel film, il palcoscenico diventa la vita di Caden ed è qui che il suo dramma finisce finalmente. Dopo che la sua opera si estende per anni e anni, tanto che anche l'attrice che aveva interpretato il ruolo della madre di Ellen diventa vecchia, Caden sa cosa vuole farci quando Hazel muore. Ma a quel punto tutto si è trasformato in caos. Mentre cammina sul palco, vediamo la caduta di New York, che non possiamo più differenziare dal mondo reale. Tutto è stato distrutto, le persone sono morte e qualunque cosa Caden avesse voluto farne ora è perduta.

Un altro punto importante da notare qui è che a questo punto anche Caden è diventato un attore nella sua commedia. Vive nell'armadio che si ispira a quello che Adele aveva offerto a Ellen. Non sta nemmeno più pensando a se stesso come Millicent, che inizialmente aveva interpretato Ellen e poi è passato al ruolo di Caden, dentro e fuori dal palco, gli fornisce linee e azioni attraverso il microfono. Gli dice come si sente riguardo alla sua vita o all'interazione con la vecchia signora che lo incontra fuori dall'appartamento di Adele.

Il film lascia anche qui il suggerimento di Capgras, una parola che è scritta sulla targhetta fuori dall'appartamento di Adele. Questa è la condizione in cui una persona soffre dell'illusione che tutte le persone familiari nella loro vita non siano le persone reali ma gli impostori che le hanno sostituite. Per Caden, questo diventa una realtà della vita in cui tutti nella sua vita ora conosce attraverso gli attori che li interpretano. A tal proposito, la nostra attenzione viene portata anche al cognome di Caden, Cotard, che è una forma di delusione in cui una persona tende a credere di essere morta e in decomposizione. La morte è un tema importante del film e vediamo Caden decadere davanti ai nostri occhi.

Accenna a come ha pensato molto alla morte ultimamente e si preoccupa che la sua vita non abbia significato. Il film sottolinea anche l'importanza di come una persona preferisce morire, nella scena in cui Hazel acquista la casa in fiamme. Esprime i suoi dubbi sull'acquisto della casa perché non vuole morire di fuoco. E nonostante le sue riserve al riguardo, compra comunque la casa e trascorre lì il resto della sua vita. Attraverso questo, il film ci dice che le nostre scelte hanno un impatto non solo sulla continuazione della nostra vita, ma anche sulla sua fine. Siamo per sempre circondati da cose che non ci piacciono o da cose che ci spaventano, eppure viviamo in mezzo a quei pericoli e abbracciamo quel panico, che alla fine reclama le nostre vite, come accade con Hazel. Muore per inalazione di fumo, che è ciò che aveva temuto mentre si muoveva in casa.

Anche la morte della figlia di Caden, Olive, dove i fiori tatuati sul suo corpo iniziano ad appassire e lei muore quando muoiono, segue lo stesso tema. La morte di Adele a causa di un cancro ai polmoni, che era stato accennato nei suoi messaggi a Ellen dove avremmo sentito la sua tosse, segue lo stesso percorso. In modo simile, vediamo la morte di Caden all'inizio del film e la sentiamo solo alla fine. Il motivo per cui Caden accetta che Millicent lo interpreti è che lei riconosce che è morto. Alla fine, lascia andare quel controllo quando si prende una pausa dal servire come regista dello spettacolo e decide invece di assumere il ruolo della donna delle pulizie.

Alla fine, quando dice alla madre di Ellen che ora sa cosa vuole fare con lo spettacolo, Millicent lo spinge a 'morire' e la storia finisce. Questo significa che Caden è morto? Dipende da come l'hai visto durante il film. Hai accettato la sua morte quando Millicent l'ha detto ad alta voce o te ne sei accorto prima, quando l'hai sorpreso a perdere la cognizione del tempo, o quando hai visto morire Sammy, il cui compito era replicare le azioni di Caden? Caden dice a Sammy che non ha saltato quel giorno in cui ha visto Hazel con la sua famiglia, che è stato fermato da qualcuno. Ma lo era davvero? O è saltato e Sammy stava semplicemente seguendo le sue orme e completando la storia come era stata? Potresti dire che è un'idea troppo fantastica per intrattenerti, ma non funziona tutto intorno a quella fantasia?

In che modo Caden ha mantenuto il flusso costante di fondi non solo per sostenere la sua opera teatrale per tutti questi decenni, ma anche per continuare ad ampliarne la portata e la popolazione secondo i suoi capricci? In che modo la morte dei fiori sul corpo di Olive ha significato la sua morte, e in che modo un petalo le è caduto dal braccio quando ha emesso il suo ultimo respiro? Separare una scena dall'altra e capire le cose individualmente non è il modo in cui funziona questo film. Devi vedere la totalità come la rappresentazione del suo tutto, e in ogni sua scena separata, devi vedere i temi che si riverberano attraverso l'intero film. Questo è il modo in cui il film giustifica la 'sineddoche' nel titolo.

Copyright © Tutti I Diritti Riservati | thetwilightmovie.com