Behind Enemy Lines è basato su una storia vera?

'Behind Enemy Lines' è un film di guerra del 2001 che racconta la coraggiosa storia del tenente Chris Burnett, un ufficiale di volo della marina americana, che viene abbattuto in territorio nemico e scopre le prove del genocidio durante la guerra in Bosnia. Mentre Chris cerca di sopravvivere a un gruppo di cacciatori felici, deve fare affidamento sul suo ingegno e sulla sua intraprendenza, poiché nessun aiuto è disponibile immediatamente. Nel frattempo, il suo ufficiale in comando combatte per lanciare una missione di ricerca e salvataggio, per riportare Chris a casa sano e salvo. È una storia stimolante di coraggio di fronte alla morte e mette in mostra l'eroismo dei soldati. Allora, 'Behind Enemy Lines' è basato su una storia vera?

La vera storia dietro le linee nemiche:

Sebbene 'Behind Enemy Lines' non sia completamente una storia vera, prende libertà creative basate sugli eventi reali accaduti nel 1995. La trama trae ispirazione dall'incidente di Mrkonjić Grad accaduto durante la guerra. Scott O'Grady, il pilota su cui si basa Chris, sopravvisse alla morte per sei giorni nell'estate del 1995. Il capitano dell'aeronautica militare stava volando sopra la Bosnia, imponendo la no-fly zone, quando un missile superficie-aria si schiantò contro il suo F -16.



Il 2 giugno 1995 O'Grady e Wright erano impegnati in una pattuglia aerea da combattimento di routine, dove volavano in uno schema ovale sulla Bosnia nord-occidentale. Sebbene sapessero di siti missilistici fissi lungo gran parte del percorso, c'era un sito mobile che le unità dei servizi segreti non avevano individuato. Il sistema di rilevamento di Wright aveva trasmesso un rapido avvertimento di una potenziale minaccia, ma nessuno se ne era accorto. I militari in seguito scoprirono che un U-2, un aereo da ricognizione ad alta quota aveva raccolto l'illuminazione dalla base mobile pochi minuti prima che O'Grady e Wright venissero colpiti, ma non potevano trasmettere il messaggio in tempo.



I serbi hanno sparato al missile senza la guida del radar, per evitare il rilevamento, e lo hanno acceso solo quando erano vicini all'F-16. Quando O'Grady si è espulso, ha pensato che il suo paracadute potesse bruciare e durante l'atterraggio ha notato che le truppe paramilitari lo inseguivano. Fortunatamente, non hanno sparato e lui ha tagliato lo scivolo, ha afferrato alcune cose essenziali ed è corso nel bosco. Questo è abbastanza simile alle avventure di Chris nel film. O'Grady descrive anche che in pochi istanti altri stavano camminando accanto a lui, e i primi due erano un uomo e un ragazzo. Anche Chris interagisce con alcuni locali nella sua ricerca di sopravvivenza.

O'Grady non ha mai perso la speranza, anche se il nemico è arrivato scomodamente vicino a individuarlo in parecchie occasioni. Si muoveva di notte e sopravviveva al minimo indispensabile. Alla fine è riuscito a prendere contatto con uno dei suoi compagni di squadriglia. Ben presto, quattro elicotteri marini entrarono in territorio nemico per salvare O'Grady, mentre altri 40 aerei erano in standby. O'Grady si è imbattuto in una piccola radura stringendo la sua pistola da 9 mm nel caso ci fosse fuoco nemico. I marines lo hanno coperto mentre saliva sull'elicottero. Mentre il film mostra il salvataggio di Chris in modo simile, è molto più pieno di azione con i nemici che gli sparano da tutti i lati.



Questo non vuol dire che il salvataggio di O'Grady sia stato tranquillo. Anche mentre veniva portato via, l'elicottero è finito sotto il fuoco antiaereo e missilistico, e un proiettile è persino rimbalzato sulla mensa di un marine seduto a pochi metri dal pilota salvato. Tuttavia, è scappato sano e salvo, e O'Grady ha trascorso due giorni sulla USS Kearsarge, dove ha ricevuto cure mediche, prima di essere riportato in aereo negli Stati Uniti e accolto come un eroe.

Scott O'Grady's Problem With Behind Enemy Lines:

Cortesia dell'immagine: AP Photo / Fred Hayes

Quando è uscito 'Behind Enemy Lines', O'Grady è stato nuovamente messo sotto i riflettori e ha rilasciato numerose interviste dicendo che il film deviava dalle sue stesse esperienze, ma forniva una descrizione accurata dell'azione militare statunitense nei Balcani. Tuttavia, si voltò e fece causa alla 20th Century Fox per l'appropriazione non autorizzata della sua storia. Parte della denuncia legge , 'Il capitano O'Grady era anche turbato dal fatto che l '' eroe 'nel film della Fox usasse un linguaggio volgare, fosse ritratto come un pilota di tipo' hot dog 'e disobbedisse agli ordini, a differenza di O'Grady.'

Nonostante la causa, 'Behind Enemy Lines' rimane un orologio avvincente e ci porta nella mentalità di un uomo che viene costantemente braccato dalla morte.



Copyright © Tutti I Diritti Riservati | thetwilightmovie.com