Fine del 'Death Note', spiegato

Se hai letto questo sito, allora sai che sono un grande fan degli anime. Diavolo, ho visto più film e serie anime rispetto alle normali serie TV o film con persone dal vivo. Parte del motivo è che si può fare molto di più sullo schermo animato che in uno spettacolo normale. Puoi spingere i confini della fisica quando si tratta di azione o rendere lo spettacolo visivamente più accattivante creando splendidi scenari. Ma personalmente, ho scoperto che i personaggi di un anime sono molto più vivaci. Sì, molti di loro potrebbero non essere riconoscibili ma sono piuttosto interessanti. Tali combinazioni di personaggi non funzionano sui media normali la maggior parte delle volte, ma sono in perfetto tandem nell'ambiente anime.

Bene, ora è il momento di parlare di 'Death Note'. Lasciatemi solo dire questo apertamente che ho adorato questa serie e combatterò chiunque dica che l'anime non era buono. L'anime, 'Death Note' come la maggior parte degli anime, è stato adottato da un manga con lo stesso nome. La trama era assolutamente creativa e il tema di Good vs Evil era fantastico. Una delle cose che spicca di più sono i personaggi, in particolare i due protagonisti Light e L.



La caratterizzazione di Light e L era perfetta



La caratterizzazione di Light e L è stata quasi perfetta. Dà allo spettacolo la sensazione di dover coinvolgere completamente gli spettatori. Anche se il ruolo di L cambia man mano che lo spettacolo procede, il primo L è il migliore. I suoi modi anche se eccentrici ti fanno innamorare di lui all'istante. Non appena ci viene presentato, ci viene dato un assaggio di ciò che stiamo per vedere. Gli ci vuole solo un istante per dedurre che Kira viene dal Giappone dopo che ha indotto Light a ucciderlo solo per rivelare che non era affatto lui, ma piuttosto un condannato a morte. Mentre lo spettacolo continua a progredire, l'ingegnosità di L è qualcosa che stiamo cercando. Continua a giocare con Light e non ci vuole molto per renderlo un primo sospettato.

Parliamo ora di Light Yagami per un secondo. Per abbinare un personaggio come L il cui cervello funziona a un livello diverso, è necessario avere un rivale in grado di fornire una sfida e Light è più che in grado di gestire quel compito. La luce è una studentessa etero. È intelligente non solo sulla carta ma anche nella vita reale. Prende il Death Note dai giardini del suo liceo e dopo aver incontrato Ryuk inizia a usare il libro. Il suo obiettivo è pulito e semplice. Userà il libro per uccidere i criminali che affliggono il mondo e creare una dimora pacifica per gli umani. All'inizio non riusciamo a vedere gran parte dell'intelligenza di Light, ma dopo che viene ingannato da L diventa più attento.



Ryuk, l'essere che ha dato inizio a tutto

Perché ho deciso di dedicare un intero sottotitolo a Ryuk, chiedi? Beh, è ​​perché è il personaggio più importante di tutti. È stato lui a decidere di lasciare il Death Note al mondo umano perché era annoiato. Considerando il bellissimo spettacolo che è seguito dopo questo suo atto, direi che il suo lancio del libro sulla Terra è stata una grande idea. Nel primo episodio, Ryuk appare di fronte a Light e gli spiega le regole per usare il Death Note. Dice anche a Light che sarà lui a scrivere il nome di Light nel Death Note quando sarà il momento. Questa prefigurazione nel primo episodio è stata una cosa interessante da fare.

Un'altra cosa che mi è piaciuta di Ryuk è che non si intromette con gli umani. Sì, so che ha lasciato cadere il Death Note sulla Terra e interagisce molto con la Luce. Ma il punto è che non decide mai di prendere una decisione. Non fornisce a Light alcuna visione delle sue strategie. Gli occhi di Ryuk possono vedere il vero nome di qualsiasi essere umano e anche dopo averlo detto a Light, non gli dice il vero nome di L. Lo aiuta un po 'nell'esecuzione dei suoi piani, ad esempio quando individua il nascosto telecamere nella sua stanza. Sebbene Ryuk non partecipi attivamente a nessuna cosa, la sua presenza in ogni scena dà una sensazione diversa.



Teru Mikami e Misa Amane, The Additional Kiras

All'inizio, quando l'idea di avere più Kiras invece di uno ha colpito la trama, ero un po 'scettico. Ho pensato che questo avrebbe solo complicato la trama ei personaggi potrebbero rivelarsi non interessanti come Light. Ma mi sbagliavo. Mikami era un personaggio davvero interessante, così come Misa.

Parliamo prima di Misa. È una famosa idol del canto in Giappone. È bellissima e amata dagli adolescenti di tutto il Giappone. Viene rivelato che è la seconda Kira. L'introduzione di un secondo Kira è stata importante perché ha reso il caso un po 'difficile da risolvere. L ne viene respinto anche se non per troppo tempo. Immagino che il personaggio di Misa fosse importante poiché il suo essere un ragazzino immaturo ha reso le cose difficili anche per Light quando ha finito per rivelare alcune caratteristiche del Death Note alla polizia. Misa ha gli occhi Shinigami e quindi può vedere il vero nome di tutti tranne il proprietario di un Death Note. È così che trova la Luce.

Teru Mikami è un avvocato. Ha un forte senso della giustizia, ma il suo modo per ottenere tale giustizia è contorto. Viene scelto da Light per essere il proprietario del biglietto di morte di Gelus, originariamente di proprietà di Misa. Mikami è un folle seguace di Kira e vuole seguire le sue orme. Ma è molto diverso dalla Luce. I suoi confini sono molto più rigidi di quelli di Light e una persona che ha persino commesso un piccolo crimine cade sotto il suo radar anche se la persona potrebbe non commettere alcun crimine. La sua vita è troppo ordinata, il che dà a Near un'apertura e manomette il taccuino. Più tardi, Mikami viene mostrato a diventare pazzo mentre inizia a uccidere più persone e finisce la sua stessa vita.

I successori di L.

Dopo la morte di L, veniamo presentati a Near e Mello, due individui molto intelligenti che stavano per diventare il più grande detective. Poiché L è morto improvvisamente, non è stato in grado di scegliere il suo successore. Quando Roger chiede loro di lavorare insieme, Mello rifiuta e decide di andare a cercare Kira da solo. Lascia l'orfanotrofio di Watari e si reca in America dove si fa coinvolgere dalla mafia. Quindi usa la mafia per ottenere un Death Note. I metodi di Mello sono brutali. Vuole catturare Kira non per un senso di giustizia, ma piuttosto per dimostrare che è migliore di Near e dovrebbe essere il prossimo L. Ama i cioccolatini e ama decimare i suoi nemici.

Near invece è calmo e composto. I suoi metodi sono molto più leciti. È disposto a lavorare con Mello anche se il secondo non lo fa. Anche se Near viene mostrato come una persona sana di mente, è anche abbastanza competitivo. Questo viene rivelato quando incontra Mello al quartier generale della SPK e lo sfida. Nonostante le loro differenze, entrambi sono stati fondamentali per catturare il vero Kira.

La trama

Come ho detto prima, la trama di 'Death Note' è fantastica. È pieno di suspense e colpi di scena. Ogni episodio è stato realizzato in modo tale che è molto difficile smettere di guardare la serie fino alla fine. La serie inizia con Ryuk, uno shinigami, annoiato dalla sua vita di routine. Per ravvivare le cose, decide di lasciare il suo taccuino nel regno della Terra e farlo usare da un essere umano. Capita che Light Yagami trovi il taccuino nel giardino fuori dalle sue scuole superiori. Legge le regole di utilizzo del libro ma non ci prova fino a quando Ryuk non appare e gli dice che è il vero proprietario del libro e che Light può usarlo diventando il suo proprietario. Ryuk informa anche Light che se la situazione lo richiede sarà lui a scrivere il nome di Light sul suo taccuino.

L'accumulo in ogni episodio è fantastico. Una delle cose migliori dello spettacolo è che i personaggi si evolvono man mano che lo spettacolo va avanti. La luce all'inizio inizia a uccidere i criminali e non fa attenzione. Ma dopo essere stato ingannato da L, diventa molto più consapevole delle sue azioni. Avrebbe potuto semplicemente smettere di uccidere e questo lo avrebbe lasciato fuori dai guai. Ma no. Una volta che hai ucciso e ti sei sentito come un Dio, è davvero difficile smettere. La luce è la stessa cosa. Continua a uccidere criminali ma tiene traccia anche delle indagini. Cerca continuamente di stare un passo avanti a L e lo confonde.

Il primo incontro tra L e Light è piuttosto interessante in quanto entrambi mettono alla prova l'intelletto dell'altro e misurano ogni loro mossa in modo da non darsi a vicenda ampie informazioni che potrebbero metterli a repentaglio. Giocano a tennis e analizzano le mosse dell'avversario. Light continua a pensare a ogni colpo e decide quale sarà meglio vincere o perdere? Lo fa perché pensa che questo potrebbe essere importante per L nel profiling di Light. È fantastico vedere la quantità di lavoro svolto dai creatori per rendere questo gioco innocuo un campo di battaglia per due esseri intellettuali. Con il progredire dello spettacolo, continuiamo a incontrare situazioni in cui L e Light cercano disperatamente di superare in astuzia l'un l'altro. Anche se fisicamente non ci sono prove di alcuna lotta mentale, stanno diventando nucleari. Distruggendo i piani dell'altro.

Un'altra cosa grandiosa di 'Death Note' è il personaggio di Light come Kira e i suoi piani per continuare a uccidere ed evitare la giustizia. Anche in situazioni disperate, Light non si ferma. Anche dopo aver saputo che si può rinunciare alla proprietà del taccuino e perderne tutta la memoria, Light non sceglie di farlo. Usa invece questa regola a suo vantaggio. Inoltre, quando Ryuk informa Light degli occhi degli Shinigami, Light non fa l'accordo perché non gli piace l'idea di avere la sua vita dimezzata. Questo ci dà un'idea della volontà di vivere della Luce. Light è volitiva e determinata a raggiungere i suoi obiettivi.

La maggior parte delle persone vorrebbe liberare il mondo dal male, ma di fronte a un potenziale pericolo scapperà il prima possibile. Ma Light non lo fa e possiamo vederlo più e più volte. Crede nelle sue azioni e nell'idea di creare un mondo pacifico. È così assorbito da questa idea che non pensa un attimo prima di usare altre persone, anche se questo significa che saranno in pericolo. Dopo aver appreso che Misa ha gli occhi dello Shinigami, Light la usa per creare confusione e diminuire il suo potenziale di sospetto anche se ciò significa che Misa sarà in pericolo. Dopo aver saputo che Rem farà qualsiasi cosa per salvare Misa Light arriva con un piano elaborato per cancellare il suo nome e giustiziare L.

Questo piano è stato così brillante che ho letteralmente avuto la pelle d'oca quando gli spettatori ne sono finalmente consapevoli. Il suo piano includeva persino l'uso di Rem per uccidere L, Watari e altri. Ha sfruttato il fatto che Rem tenesse profondamente a Misa e avrebbe fatto qualsiasi cosa per proteggerla. Light mise intensamente Misa in pericolo in modo che Rem potesse venire in suo soccorso e uccidere tutti gli ostacoli di Light. Ciò significherebbe che Rem si intromette con la durata della vita di Misa e quindi anche Rem morirà e Light non dovrà preoccuparsi costantemente di usare Misa pericolosamente. Il piano era un po 'una scommessa in quanto Rem avrebbe potuto facilmente tentare di concludere un accordo con L dandogli il vero Kira in cambio dell'immunità di Misa. Ma alla fine, la scommessa di Light è stata ripagata e L muore.

Per quanto mi dispiace dirlo, ma la morte di L è stata piuttosto determinante per la serie in quanto ha reso il terreno più caldo per un maggiore sviluppo della trama e dello sviluppo del personaggio. Questo è stato un ottimo modo per resettare la serie ed eliminare ogni idea preconcetta che gli spettatori hanno sviluppato nel corso della serie. Ma ecco il rovescio della medaglia. La serie potrebbe iniziare a sembrare un po 'meno eccitante dopo la sua morte. Il problema era che prima di quell'episodio era avvenuta così tanta costruzione del personaggio che sembrava il finale della serie piuttosto che la fine di un arco narrativo. Il personaggio di L è stato costruito così tanto che sembrava che fosse l'ultimo e più grande rivale. Quindi, dopo la sua morte, sembrava così completo che gli episodi successivi si sono sentiti un po 'a corto di energia o piuttosto non c'era molto equilibrio di energia. So che l'ego gonfiato di Light dopo la morte di L aveva lo scopo di dimostrare che non aveva più confini, il che significava che avrebbe commesso degli errori. Tuttavia, se avessero modificato i personaggi e la trama, gli spettatori sarebbero rimasti a desiderare di più dopo la morte di L piuttosto che sentirsi completi.

L era un grande personaggio e il suo intelletto è stato uno dei motivi principali che mi ha spinto a continuare a guardare lo spettacolo. Non ci vuole molto tempo per trovare soluzioni ai problemi. Questo ha reso Light piuttosto vulnerabile. L ha usato astuti trucchi per catturare i criminali. È stato abbastanza veloce nello studio della situazione. Quando Light è in prigione ma gli omicidi continuano, ha lasciato andare Light e Misa. Ma non ha mai smesso di sospettarli. Sapeva che questa nuova serie di omicidi è diversa dalle prime due. Questo gli fa concludere che questo è il terzo Kira.

Dopo la morte di L, incontriamo i suoi successori Near e Mello. Anche qui 'Death Note' cerchiamo di utilizzare più personaggi per approfondire la trama mentre creiamo più sottotrame. Avrebbero potuto facilmente usare un vero successore e avrebbe quindi potuto provare a catturare Kira usando gli indizi del suo predecessore. Ma no otteniamo due personaggi. Entrambi sono estremamente diversi l'uno dall'altro. Dopo che gli sforzi per convincerli a lavorare insieme falliscono, entrambi vanno per la loro strada. Uno, Mello, va in America e si unisce alla mafia per catturare Kira mentre l'altro, Near, sceglie di lavorare con la legge. Questo tipo di conflitti tra personaggi sono qualcosa che vediamo molto nella serie. Abbiamo così tanti personaggi che provano che in certi momenti avevano pensieri contrastanti. Ciò conferisce alla serie un'atmosfera riconoscibile e allo stesso tempo fa sentire gli spettatori per i personaggi.

Mello usa modi illegali per mettere le mani su un Death Note. Arriva persino a ricattare il presidente degli Stati Uniti. Mello è un personaggio difficile da affrontare per Light perché è imprevedibile. Nel caso di L, c'era un confine che tutti erano sicuri che non avrebbe attraversato. Ma con Mello non c'era niente del genere. Ha persino rapito la sorella di L e ha chiesto a suo padre di portargli il Death Note che aveva in suo possesso. Un altro conflitto tra personaggi si verifica qui quando il padre di Light aveva il taccuino e conosceva persino il nome di Mello, ma non lo usò a suo vantaggio. Voleva piuttosto lasciare che Mello si arrendesse. Ciò ha provocato la sua morte.

Non so voi ragazzi, ma ho potuto vedere la fine del personaggio di Mello. I suoi metodi erano avventati e sentiva il bisogno di dominare ogni situazione. Ciò significava che era destinato a commettere errori in qualsiasi momento e lo fece. Dopo aver rapito Kyomi, l'attuale capo della setta di Kira, le chiede di togliersi i vestiti per sbarazzarsi di un dispositivo di localizzazione. Ma non ha mai controllato la presenza di un biglietto di morte. Si scopre che Kiyomi aveva un biglietto nel reggiseno e lo ha usato per uccidere Mello.

So che molte persone discutono se Mello abbia sacrificato la sua vita. C'è una teoria secondo la quale Mello sapeva che la sua morte sarà importante per rivelare la posizione del taccuino di Mikami. Senti, non sappiamo se sia la verità, ma una cosa di cui possiamo essere sicuri è che gli Umani commettono errori. Se questo risulta essere fondamentale per risolvere un crimine, allora fantastico! Ma immagino che l'ambiguità sia ciò che accresce l'esperienza. La morte di Mello è stata importante per catturare Kira. Se è stato intenzionale da parte di Mello, gli spettatori possono decidere.

Il finale

Il finale della serie è stato piuttosto drammatico, lo so, ma questo è stato uno dei motivi principali per cui la serie era così popolare. Ricorda la scena delle patatine. Una scena apparentemente normale ha avuto un grande impatto sugli spettatori grazie alla meravigliosa regia e al montaggio a schermo diviso. Sapevamo che la Luce sarebbe morta alla fine. Avremmo potuto non ammetterlo perché eravamo collegati al suo personaggio, ma sapevamo che sarebbe finito nello stesso modo descritto da Ryuk nel primo episodio. L'ultima scena si svolge nel magazzino della scatola gialla.

Una delle cose migliori che mi è piaciuta è stata come Light si sia sentita impotente alla fine. Si era affidato troppo al suo piano e alle sue capacità di manipolazione dopo la morte di L e Melo. E come avevo detto prima, gli esseri umani che commettono errori sono qualcosa di costante in questo mondo. Light Yagami era destinato a commettere un errore come ha fatto Mello o L. Era così fiducioso nella sua pianificazione che non pensava a nessuna sicurezza. Quando il libro di Mikami finì per essere quello falso, non c'era niente che Light avrebbe potuto fare. Ha gridato aiuto ma non è venuto nessuno. Immagino che alla fine si sia reso conto di come devono essersi sentite le sue vittime. Era stato assorto nell'idea di essere un vero Dio così tanto che la sua realizzazione di essere solo un semplice essere umano fu catturata magnificamente.

Ma ora è tempo di critiche. Mi è piaciuto di più il finale del manga. La ragione principale è l'umiliante morte della Luce. Aveva ucciso L e molti dei membri della task force davanti a tutti. Era giusto che morisse anche lui davanti a tutti. Ma l'anime è diventato un po 'melodrammatico qui dando a Light una morte pacifica da solo.

Il mio ultimo pensiero su questa serie è questo: per favore guarda 'Death Note'. So di aver criticato alcune parti della serie ma solo in retrospettiva. Sì, molte cose avrebbero potuto essere migliorate nell'anime, ma si può dire di tutto. L'anime è davvero divertente e divertente e vale il tuo tempo. Questo anime è uno dei motivi principali per cui continuo ad amare gli anime e mi ispiro ai creatori.

Maggiori informazioni su: Naruto | Noragami | Inglese soprannominato Anime

Copyright © Tutti I Diritti Riservati | thetwilightmovie.com