I 15 migliori film di Bollywood per adulti di tutti i tempi

I film di Bollywood per adulti erano una volta un grosso problema. Per fortuna, non è più così. È vero, ogni tanto un film genererà polemiche perché il consiglio di censura indiano cercherà di agire 'sanskari'. Ma nel complesso, i registi non hanno avuto paura di esplorare temi di crimini e sesso che in genere richiedono loro di essere audaci e realistici. I migliori film di Bollywood di classe A sono stati pubblicati principalmente in questo secolo. I registi di Bollywood come Anurag Kashyap e Vishal Bhardwaj hanno spinto i confini del cinema. Di conseguenza, abbiamo visto più cosiddetti film di Bollywood per adulti. Ed è fantastico! Ora elenchiamo i migliori film per adulti in hindi di sempre. Puoi guardare alcuni di questi film per adulti di Bollywood su Netflix, Hulu o Amazon Prime.

15. Miss Lovely (2012)



Un film quasi perfetto con un argomento che difficilmente può essere visto nel territorio del cinema mainstream indiano. Il debutto di Ashim Ahluwalia 'Miss Lovely' è un racconto suggestivo di Sonu e Pinky, interpretato rispettivamente da Nawazuddin Siddique e Niharika Singh. Incentrato sull'industria cinematografica di grado C di Mumbai, il film affronta perfettamente i temi dell'amore, della sessualità, del crimine e della redenzione. Si è guadagnato lo status di culto per il suo uso di immagini visive, un ritratto in stile pulp del sottogenere degli anni '90 e, infine, un modo grintoso di narrazione.



14. Rossetto sotto il mio Burkha (2017)

Risultato dell

Il film ha dei dialoghi sensazionalisti, ma non è mai esagerato (e cos'è Bollywood senza almeno un po 'di teatralità!) Impudentemente audace e supponente nel trattamento dei gravi problemi delle donne, il film è uno dei migliori del 2017. nei panni di tutte le signore che camminano indossando i rossetti sotto i loroburkhas. L'India ha bisogno di più film come 'Rossetto sotto il mio Burkha', ma non so se ce lo meritiamo. Guarda il film, non per il suo contenuto esplicito o per la tua curiosità su cosa fosse tutto il clamore della CBFC, ma per la sua genialità.



13. Brutto (2014)

L'enfant terrible del cinema indiano, Anurag Kashyap è stato il catalizzatore che si è rivelato determinante per inaugurare una nuova generazione di registi audaci e risolutamente onesti. Un thriller psicologico neo-noir, 'Ugly' segue le indagini sul rapimento di una giovane ragazza in pieno giorno e tutta l'oscurità che si dipana da sotto la superficie. Proprio come le opere dell'autore austriaco Michael Haneke, 'Ugly' di Kashyap non vuole che tu lo guardi dai comodi posti a sedere di casa tua, sgranocchiando popcorn; no, vuole che tu sia provocato, disturbato e disgustato. Un film in cui la bambina e il suo destino sono messi in secondo piano; dove diventa un dettaglio minore, 'Brutto' potrebbe terrorizzarti fino in fondo.

12. Fuoco (1996)



'Fire' è stato uno dei primi film di Bollywood a mostrare esplicitamente le relazioni omosessuali. Inizialmente, è stato approvato dal consiglio di censura indiano con una valutazione di Adulto. Il film è stato proiettato per la prima volta e ha girato al completo nella maggior parte delle città metropolitane dell'India per quasi tre settimane. Ma presto, i manifestanti hanno iniziato a vandalizzare i teatri di tutto il paese chiedendo che il film fosse ritirato dai cinema. Il film è stato quindi rinviato al Censor Board per un riesame. Il governo indiano è stato criticato per essersi schierato con i vandali. 'Fire' rimane una delle migliori esplorazioni dell'omosessualità in India.

11. Kaminey (2009)

Questa è stata una partenza insolita per Vishal Bhardwaj rispetto ai suoi film precedenti. È rimasto affascinato per molto tempo dal genere Caper e ha deciso di rendere omaggio a film come Snatch and Lock, Stock e Two Smoking Barrels. All'inizio, 'Kaminey' è una semplice storia di due fratelli che si separano solo per incrociarsi in una fase successiva. Ciò che rende 'Kaminey' inimitabile sono i suoi meccanismi interni, le sue conversazioni, il labirinto che tesse mentre procede e il suo eccezionale cast di supporto. Shahid ha interpretato due gemelli - uno con balbuzie e uno con balbuzie - con assoluta convinzione e ha recitato non uno ma due delle migliori interpretazioni della sua carriera - Guddu e Charlie - in un unico film. 'Kaminey' è anche ricordato con affetto dai suoi lealisti per i suoi personaggi leggendari di Bhope Bhau e Mikhail.

10. Gulaal (2009)

L'anima di 'Gulaal' è il sottotesto e i testi di Piyush Mishra. È risaputo che Anurag Kashyap ha incorporato liberamente il lavoro di Mishra dai suoi numerosi atti e scritti teatrali e ha dato vita a uno dei drammi politici più intelligenti del cinema hindi. La volatile politica studentesca si unisce alla visione dominante e angosciata dei reali degli stati principeschi e dà vita a una bomba a orologeria. È solo questione di tempo prima che esploda. La domanda è: chi sarà vivo per raccogliere i frutti. Richiede più visualizzazioni per comprendere il messaggio completo.

9. Matrubhoomi (2003)

Un film di cui anche la maggior parte degli indiani potrebbe non aver sentito parlare; il che è un vero peccato perché questo film diretto da Manish Jha è uno dei film più scioccanti e inquietanti che abbiamo mai visto. Ambientato in un periodo di tempo imprecisato in cui un incessante infanticidio femminile ha lasciato una società indiana rurale senza donne, 'Matrubhoomi: A Nation Without Women' segue un padre patriarcale e misogino nel suo tentativo di trovare una sposa per soddisfare la lussuria dei suoi quattro figli. È un mondo spaventoso quello che Jha crea, intriso di un senso di realismo e urgenza mai visto prima nel cinema indiano. Un'opera d'arte brillante e provocatoria.

8. Delhi Belly (2011)

'Delhi Belly' è uno di quei film che ti fanno chiedere 'Cos'altro potrebbe andare storto?' mentre lo guardi e rispondi rapidamente con l'ennesimo evento che pianifica per fregare i personaggi. Una commedia di errori, se puoi. Ma non il tipo PG-13. Il tipo NSFW. La storia inizia con tre coinquilini e un pacco andato fuori strada, ma prosegue con un caos totale, con tutto, dai gangster agli ex mariti, dai diamanti alle feci che hanno una caratteristica. Una delle commedie più audaci - in realtà - più audaci mai uscite da Bollywood, è grossolana, sul naso e non si ferma per un momento. Con esibizioni di recitazione bang-on ovunque (Kunal Roy Kapoor merita una menzione speciale per sembrare così sinceramente stitico con il titolo 'Delhi Belly') e la musica farsesca, DB è un hootfest. E mentre la versione inglese è strepitosa, la versione doppiata in hindi è un fottuto tesoro!

7. Hazaaron Khwaishein Aisi (2005)

Un racconto commovente ambientato sullo sfondo di un punto di vista politico tumultuoso, 'Hazaaron Khwaishein Aisi' cattura la tua attenzione dal primo fotogramma e non ti lascia mai andare. Un commento sull'atmosfera politica indiana che ha portato all'emergenza nel 1975, questo dramma romantico si concentra su tre studenti dell'Università di Delhi, i loro sogni e le loro aspirazioni in mezzo al tumulto che li circonda. Con 'Hazaaron Khwaishein Aisi', Mishra ha realizzato un capolavoro: una storia audace e cruda su quei tempi bui, senza mai perdere di vista i suoi personaggi. In effetti, è una storia di desiderio, desiderio, amore e lussuria. Ed è questo tocco umano che la rende una delle migliori esperienze cinematografiche del secolo.

6. Dev D (2009)

Anurag Kashyap ottiene molto merito per molte cose, ma ciò per cui non ottiene abbastanza credito è il suo gusto unico ma squisito per la musica e il modo in cui usa le canzoni nei suoi film. E questo non potrebbe essere più evidente nel suo film più musicale fino ad oggi: 'Dev D'. Ciò che colpisce di più di 'Dev D' è la sensazione organica di ogni canzone del film. 'Dev D', secondo me, è il modello che ogni regista indiano dovrebbe utilizzare per realizzare un musical, soprattutto se è una storia d'amore. È una testimonianza del talento di Kashyap che per quanto geniale sia 'Dev D', non è di gran lunga il suo miglior film (continua a leggere per sapere cosa è allora).

5. Monsoon Wedding (2001)

Uno dei pochi film acclamati a livello internazionale dall'opera del cinema indiano, 'Monsoon Weddings' è un brillante ritratto degli intrecci socio-politici e romantici associati a un grande e grasso matrimonio indiano. Il film tocca i temi del conservatorismo indiano, del patriarcato e della struttura familiare disfunzionale. Presentato in anteprima alla sezione Marché du Film del Festival di Cannes e vincitore dell'ambito Leone d'Oro al Festival di Venezia, 'Monsoon Wedding' è uno dei capolavori del cinema indiano. Roger Ebert ha detto che 'Monsoon Wedding' di Mira Nair è uno di quei film gioiosi che supera i confini nazionali e celebra la natura umana universale '.

4. Black Friday (2007)

Questa non è la prima funzionalità di Kashyap in questo elenco e non sarà l'ultima: tale è il genio dell'uomo. E il Black Friday potrebbe essere solo il suo lavoro più onesto: ritrarre una delle ore più buie della recente storia indiana. Un ritratto brutalmente provocatorio e spesso spaventoso degli eventi che circondano gli esplosioni di Bombay del 1993 e le violente rivolte indù-musulmane che lo hanno preceduto, il 'Black Friday' è risoluto nella sua ricerca della giustizia, mentre introduce una parvenza di umanità in un circolo vizioso di violenza. Molto controverso, il film è diventato la prima uscita nelle sale di Kashyap (il suo vero debutto 'Paanch' è stato e rimane ancora vietato). Un film che fa più domande che risposte, il 'Black Friday' rimane un traguardo imponente nell'opera di Kashyap, e forse il suo film più umano fino ad oggi.

3. Bandit Queen (1994)

Risultato dell

Indubbiamente, il film di Bollywood più controverso di sempre. Diretto dal volubile Shekhar Kapur, il film è un film biografico del famigerato leader della banda Phoolan Devi. Attraversa la sua ascesa dal nadir della vita, l'apice della professione illegale che è stata costretta a scegliere. Il film è stato contestato a causa delle scene di nudo sfacciate con Seema Biswas, la scena dello stupro che la coinvolgeva di nuovo e le maledizioni riempite di dialoghi. Alla fine è uscito, con quasi metà del film tagliato. Comunque ci è piaciuto molto. Immagina se il film completo fosse stato rilasciato. *pelle d'oca*.

2. Omkara (2006)

Adattare un'opera di Shakespeare in un film è di per sé un compito difficile. Cercare di dare allo spettacolo una prospettiva indiana diventa doppiamente impegnativo. Con 'Omkara', Bhardwaj è riuscito a conservare l'essenza di Otello, mentre ha dimenato spazio per quella che è una storia profondamente radicata nell'entroterra e nell'etica indiana. La maestria di Bhardwaj e la profondità di Shakespeare si uniscono per creare un'emozionante opera d'arte. Un'arte di cui sono sicuro che lo stesso Shakespeare sarebbe stato orgoglioso. Sia 'Omkara' che 'Lagaan' (di cui leggerete molto presto), rappresentano il cinema indiano nella sua forma più gloriosa e raffinata: sono raffigurazioni crude e oneste dell'India e allo stesso tempo sono queste epiche saghe musicali che gli indiani il cinema è sempre stato conosciuto.

1. Gangs of Wasseypur (2012)

Quando Anurag Kashyap ha presentato per la prima volta la sua opera magnum di 5 ore a Cannes nel 2011, il pubblico e la critica sono rimasti scioccati, perché non avevano mai visto niente del genere uscire da Bollywood. Basato su una storia vera di corruzione, omicidio e vendetta nella città rurale indiana di Wasseypur nel corso di decenni, Kashyap ha concepito una delle esperienze cinematografiche più eleganti e vivaci del secolo. Fondendo le affascinanti ed enigmatiche caratterizzazioni del 'Padrino' di Coppola con gli svolazzi tematici di 'Pulp Fiction' di Tarantino, Kashyap offre un'esperienza cinematografica davvero affascinante. Già un classico di culto agli occhi dei cinefili di tutto il mondo, 'Gangs of Wasseypur' rimarrà una pietra miliare del cinema indiano.

Copyright © Tutti I Diritti Riservati | thetwilightmovie.com