14 film da guardare se ami 'Blade Runner'

Il classico di Ridley Scott è diventato uno dei migliori film di fantascienza al mondo mai realizzati, con un enorme seguito di culto, a supporto della storia che ha recentemente visto il suo successore prendere vita, 35 anni dopo la sua uscita. Visivamente innovativo, ha influenzato molti registi, game designer e creatori di anime ad entrare negli stessi panni ed esplorare il sottogenere cyberpunk, che è uno stile centrale mostrato nella cinematografia di “Blade Runner”.

Insieme a una sfumatura di film noir attraverso la sua narrazione fuori campo e la femme fatale, dà il suo sguardo centrale all'umanità, in un mondo di ingegneria genetica che utilizza la biotecnologia per creare la sua società controllata. Molti hanno intrapreso una strada simile dopo o prima che questo film fosse girato, offrendo a tutti gli amanti del cinema del mondo una storia diversa o una prospettiva diversa sugli stessi elementi che amavamo nel capolavoro del 1982. Detto questo, ecco l'elenco dei film simili a Blade Runner che sono i nostri consigli. Puoi guardare alcuni di questi film come Blade Runner su Netflix, Hulu o Amazon Prime.



14. Soylent Green (1973)



Diretto da Richard Fleischer, questo film di fantascienza post-apocalittico è ambientato in un tempo che non è molto lontano da dove siamo adesso e presenta le conseguenze di problemi che sono in realtà pericoli attuali per il nostro presente e il nostro futuro. Nell'anno 2022, il mondo è diventato una società distopica in cui la sovrappopolazione, l'inquinamento e il riscaldamento globale hanno assunto un ruolo guida nella vita di ogni individuo. In un luogo in cui essere senzatetto e senza risorse è quasi la normalità, un ricco uomo d'affari della Solent Corporation (che nutre la popolazione con la sua produzione alimentare a base di plancton) viene assassinato. Quando il detective Thorn inizia le sue indagini sull'omicidio, si ritrova sulla strada di un segreto, connesso al background e ai metodi di produzione della gigantesca compagnia.

13. Dune (1984)



Dopo che David Lynch ha rifiutato l'offerta di George Lucas di dirigere il terzo film della serie Star Wars, è rimasto comunque fedele al genere fantascientifico e ha continuato a dirigere un film basato sul romanzo di Frank Herbert 'Dune'. Sebbene non sia andato bene al botteghino e abbia ricevuto una risposta negativa dal pubblico, è un film che può essere apprezzato dai fan di Lynch che capiscono il suo modo bizzarro e spesso confuso di condurre un film, e chiunque abbia sentito parlare del romanzo di successo storia ed è aperto a qualcosa di diverso. Ambientato nel futuro, il film imposta il suo conflitto attorno al desiderio di possesso di un pianeta deserto chiamato 'Dune', noto per essere l'unico posto che fornisce una droga chiamata 'la spezia', ​​una sostanza importante per i viaggi nello spazio, estensione della vita e il potere della prescienza.

12. Alien (1979)

Tre anni prima che Ridley Scott pubblicasse il suo film cult, ha diretto “Alien”, che si è rivelata un'altra icona della fantascienza, un horror cupo e teso che ha dato il via a un franchise lungo e di successo. Con Sigourney Weaver come protagonista principale ed eroe della storia, ti porta nell'ambientazione delicata e spaventosa di una nave spaziale che naviga di nuovo sulla terra. Dopo che il computer della nave rileva un segnale interpretato come una chiamata di soccorso, l'equipaggio atterra su un planetoide solo per trovare uno dei suoi membri attaccato da uno strano essere vivente. Inizia la caccia alla creatura assassina, ma niente è facile quando sei in mezzo al nulla come, come dice il film, 'nello spazio nessuno può sentirti urlare'.



11. The Matrix (1999)

Uno dei più grandi film di fantascienza di tutti i tempi deve essere sicuramente “The Matrix”. Con una trama strabiliante che mette in discussione la percezione della realtà e della verità da parte di tutti, la cinematografia stilizzata e gli effetti speciali innovativi, i fratelli Wachowski hanno creato un'icona del cinema moderno, che risponde al capolavoro di Scott e al suo contributo rivoluzionario al genere. Influenzato da vari stili e argomenti, in cui la filosofia ha un ruolo importante, porta la rivalità distopica tra umano e artificiale, in una storia in cui Neo (Keanu Reeves) apre la strada.

10. Blade Runner 2049 (2017)

Che sorpresa è stata ricevere un sequel del classico di fantascienza di Ridley Scott, più di 30 anni dopo la sua uscita. Nonostante ci sia voluto molto tempo per realizzarlo, eccolo per essere apprezzato da tutti i fan di “Blade Runner” e da altri curiosi cinefili. Fortunatamente, abbiamo riportato Harrison Ford nel gioco, recitando al fianco di Ryan Gosling che interpreta il personaggio principale. Mentre l'originale era ambientato nel 2019, questo è ambientato nel 2049 come suggerisce il titolo, e segue il blade runner K (Gosling), un replicante che scopre un segreto cruciale che potrebbe causare una guerra tra gli umani e la sua specie. Per scoprire l'origine del passato e proteggere il futuro, deve trovare l'ex blade runner, l'unico e solo Rick Deckard.

9. Logan's Run (1976)

In un'utopia apparentemente perfetta, la tecnologia e la caccia al piacere si dimostrano ancora una volta un ostacolo alla pace e alla giustizia. Diretto da Michael Anderson, 'Logan’s Run' è ambientato nell'anno 2274, dove la civiltà umana vive in una città chiusa e protetta gestita da un super computer. Nella loro vita di ricerca del piacere, tutti gli individui possono fare e ricevere qualunque cosa sognino e fantasticano. Tuttavia, c'è un problema: tutti devono subire un processo all'età di 30 anni che li uccide e 'presumibilmente rinnova le loro vite'. Logan 5 è un Sandman che insegue e uccide quelli che cercano di scappare, fino al momento in cui raggiunge il traguardo del suo orologio vitale e diventa anche lui un 'Runner' in fuga dal sistema.

8. Fahrenheit 451 (1966)

Basato sul romanzo del 1953 di Ray Bradbury, la storia di 'Fahrenheit 451' ha un potente messaggio trasmesso attraverso un concetto semplice ma terrificante del futuro. È l'unico film in lingua inglese di François Truffaut e il primo progetto che ha diretto a colori. Con questa storia che è conosciuta in tutto il mondo per la sua importanza nella letteratura, siamo ancora una volta fusi in una società distopica in cui un governo oppressivo controlla le vite dei suoi cittadini. Come? Bruciando tutti i libri esistenti che potrebbero portare la popolazione a pensare e rivoluzionare. Suona familiare, vero? In questo punto di vista del futuro, la storia si ripete davvero. Tuttavia, uno dei vigili del fuoco inizia a pensare in modo diverso, mettendo in discussione il mondo in cui vive e la consapevolezza che sta distruggendo.

7. Il quinto elemento (1997)

Quando abbiamo saputo che l'ultimo film di opera spaziale di Luc Besson è diventato il film europeo e indipendente più costoso mai realizzato, non è stata l'unica volta in cui ha spinto all'estremo i suoi limiti finanziari per impressionare il mondo con le sue storie fantastiche. Quando uscì “The 5th Element”, era anche allora, la produzione europea più costosa di tutti i tempi, una grande spesa fortunatamente ben coperta dal suo successo di grande successo. Ispirato dai fumetti e con il tocco dei costumi di Jean Paul Gautier, Besson ha dato tutto il suo essere nel raccontare questa storia avventurosa, ambientata nel lontano futuro dell'anno 2263. Con Bruce Willis, Gary Oldman e Milla Jovovich sullo schermo, porta in una guerra tra il bene e il male, dove 5 elementi sono vitali per il destino del pianeta Terra.

6. Metropolis (1927)

Naturalmente, non si poteva lasciare da parte la madre del cinema di fantascienza stesso. Oltre ad essere uno dei film pionieristici dell'era muta, ha lanciato una moltitudine di produzioni e registi nell'esplorazione di questo genere e della prospettiva presente sul futuro. Con un tema e un messaggio senza tempo, è ambientato in un futuro non così lontano dell'anno 2026, a 100 anni dal momento in cui è stato concepito. Fritz Lang porta al suo pubblico un mondo urbano stilizzato in cui l'utopia risplende su uno strato inferiore di individui della classe operaia poveri e maltrattati. In questa città ingiusta divisa in gruppi, c'è il ricco figlio del leader della città che si rende conto della struttura del mondo in cui vive, e insieme a Maria, un'operaia povera, decide di superare queste differenze per un futuro migliore.

5. Gattaca (1997)

Andrew Niccol voleva realizzare un film su un futuro oscuro non così lontano e sui pericoli dello sviluppo delle tecnologie riproduttive. Allo stesso tempo, puntando all'idea che anche quando le vite delle persone sono controllate e guidate attraverso un sistema rigoroso, ci sono ancora possibilità, destino e conseguenze indomabili che possono governare il proprio percorso. Con tutto ciò in mente, ha creato 'Gattaca', un film con Ethan Hawke, Uma Thurman e Jude Law, ambientato in un mondo in cui l'eugenetica è il fulcro del funzionamento della società. Ci sono i 'validi', concepiti con manipolazione genetica, da una parte, e gli 'invalidi', concepiti tradizionalmente dall'altra. Vincent Freeman è un invalido, il cui sogno di viaggiare nello spazio non può essere realizzato a causa della sua 'classe' e quindi degli svantaggi. Tuttavia, trova il modo di presentarsi come valido, ingannando meticolosamente i test del DNA, con l'aiuto di un donatore.

4. The Terminator (1984)

Il classico d'azione di James Cameron è uscito solo 2 anni dopo il lavoro innovativo di Ridely Scott, ed è stato responsabile del lancio della sua carriera e di quella del bodybuilder Arnold Schwarzenegger. Visivamente influenzato dall'aspetto cyberpunk delle tecnologie futuristiche, ha regalato al pubblico della fantascienza un altro classico senza tempo, dove inseguimenti e scontri a fuoco tra umani e robot riempiono le strade buie e piovose della città. Ambientato a Los Angeles nel 1984, racconta l'iconica storia di Sarah Connor, che viene rintracciata da un cyborg killer inviato dal futuro (2029), la cui unica funzione e ordine è uccidere la donna che darà alla luce il suo futuro nemico. .

3. Ghost In The Shell (1995)

Considerato uno dei migliori film di anime mai realizzati, questa fantascienza giapponese che basa la sua storia su un manga con lo stesso nome, ha influenzato numerosi registi nell'esplorazione del mondo futuristico distopico della tecnologia cibernetica. Lodato per le sue visuali e la profondità filosofica, include nella sua storia temi sui ricordi e l'identità, che possono essere interpretati e discussi senza tempo. Ambientato in Giappone nell'anno 2029, seguiamo la caccia e la scoperta di sé di Motoko Kusanagi, un agente della squadra d'assalto, che corre dietro a un oscuro e pericoloso hacker che si chiama Burattinaio. Sebbene controverso a causa della scelta del casting, l'omonimo film live-action del 2017 offre anche un'esperienza visiva incredibilmente ben eseguita di questa storia, con Scarlett Johansson come protagonista.

2. Total Recall (1990)

Mentre 'Blade Runner' è vagamente ispirato a una storia dello scrittore Philip K.Dick, 'Total Recall' è ispirato a un'altra. Entrambi condividono un futuro distopico pieno di innovazioni tecnologiche che non si poteva sognare di avere nella vita reale qualche decennio fa. Fantasioso e divertente, ha degli ottimi effetti visivi e una colonna sonora pluripremiata. Diretto dal regista olandese Paul Verhoeven e interpretato da Arnold Schwarzenegger come protagonista, questo film onora il genere di fantascienza con la storia di un uomo che visita una clinica di nome 'Rekall' per acquistare un falso ricordo di un viaggio in Marte, con l'obiettivo di realizzare la sua fantasia, più volte presente nei suoi sogni. Tuttavia, le cose prendono una piega peggiore quando si rende conto che la sua vita è stata basata su falsi ricordi sin dall'inizio.

1. Dark City (1998)

Per quanto oscuro sia già 'Blade Runner', questo film ti porterà una sfumatura più bassa, in una storia piena di somiglianze visive e concettuali al capolavoro di fantascienza di Scott. Con influenze del film noir e dell'espressionismo tedesco, ti riporterà nella scena distopica futuristica, dove la ricerca dell'identità in una società controllata è il fulcro dello sviluppo della storia. Interpretato da Rufus Sewell, Kiefer Sutherland e Jennifer Connelly, segue John Murdoch, un uomo che si sveglia in una stanza d'albergo con un'amnesia estrema, senza sapere chi sia. Non appena scopre di essere ricercato per una serie di omicidi che non ricorda di aver commesso, inizia una ricerca della verità che lo porta a incontrare il gruppo di esseri che controllano la società, chiamato con il nome di 'The Strangers '.

Copyright © Tutti I Diritti Riservati | thetwilightmovie.com