13 motivi per cui la terza stagione si conclude, spiegati

Netflix è la casa di molti spettacoli popolari, le storie che agganciano gli spettatori ai loro schermi, rifiutandosi di lasciar andare la presa su di loro fino a quando tutti gli episodi non saranno stati divorati. ' 13 motivi per cui 'È uno di loro. Tratto dall'omonimo romanzo di Jay Asher, segue le vite di un gruppo di studenti delle scuole superiori che attraversano un paio d'anni tumultuosi. La prima stagione ha incantato tutti e la seconda ha rallentato molto. Ma questi alti e bassi non hanno influenzato gli spettatori dello spettacolo. La terza stagione ritorna come fattore di riscatto per la storia e stuzzica un oscuro mistero di omicidio. Se non hai ancora visto lo spettacolo, guardalo Netflix .

SPOILER AVANTI



Riassunto della trama

La seconda stagione si è conclusa con Clay in piedi fuori dal liceo con una pistola in mano mentre le sirene risuonavano in sottofondo. La terza stagione riprende con un altro problema all'orizzonte per i ragazzi della Liberty High. Con l'aiuto di Tony, Clay riesce a sbarazzarsi delle pistole e calma Tyler. Chiama gli altri per aiutarlo a tenerlo d'occhio, non volendo ripetere l'errore che ha fatto con Hannah. La sequenza temporale va avanti e indietro mentre troviamo tutti alle prese con le conseguenze delle azioni di Tyler mentre affrontano la morte di Bryce. Ancora una volta, sono divisi in fazioni, sospettandosi a vicenda, ma sono legati insieme dalle cose orribili che hanno sofferto tutti in passato. Nonostante la loro fiducia reciproca, non riescono a togliersi dalla testa la domanda: chi ha ucciso Bryce?



La fine: chi ha ucciso Bryce Walker?

La terza stagione di '13 Reasons Why ', proprio come le sue puntate precedenti, non richiede tempo per presentare il mistero al pubblico. L'ultima stagione ha coperto l'arco di chi si sarebbe assunto la responsabilità delle proprie azioni e avrebbe testimoniato in tribunale per il caso di Hannah. Si è conclusa con Bryce che è stato rilasciato con una misera punizione, inadatta per uno stupratore senza rimorsi come lui. Viene trasferito in un'altra scuola, ma continua a far parte della vita dei suoi precedenti amici a Liberty High. Il suo personaggio attraversa un arco in cui si rende conto dell'errore dei suoi modi e desidera fare ammenda, scoprendo che il mondo potrebbe non accettarlo ancora così. Alcuni altri segreti alimentano il fuoco tra lui e altri personaggi che ne hanno passate molte. Tutto culmina al punto in cui le emozioni represse esplodono violentemente nella notte del ritorno a casa. Tutta la squadra si dà da fare e tutti escono dall'altra parte con lividi e ferite che lasciano un segno indelebile.

Pochi giorni dopo, Clay scopre che Bryce è scomparso, quando viene chiamato in stazione per un interrogatorio. Anche se tutti vogliono credere che Bryce potrebbe essere svenuto da qualche parte, o potrebbe essere scappato dopo aver ricevuto rimproveri da ogni parte, nutrono una paura comune nei loro cuori. E se fosse morto? Tutti loro hanno voluto che Bryce morisse, prima o poi. Nell'ultima stagione, Clay arriva molto vicino a premere il grilletto ma viene fermato appena in tempo da Justin. Allo stesso modo, ci sono altri che lo hanno minacciato, apertamente o latentemente, e se dovesse succedere qualcosa a Bryce, hanno tutti molte cose da perdere.



Le loro peggiori paure si avverano quando il corpo di Bryce viene recuperato dal fiume. Clay e i suoi amici hanno attraversato molte brutte cose nel corso delle prime due stagioni. Hanno forgiato amicizie improbabili e si sono date la forza per sopravvivere a tutte le cose brutte. Quindi, diventa impossibile per loro immaginare che uno di loro possa aver ucciso Bryce. Eppure iniziano a sorgere sospetti e si mettono in discussione gli alibi a vicenda.

Dopo aver armeggiato con le motivazioni di tutti e aver rivelato alcuni segreti scioccanti, l'episodio finale svela il volto dell'assassino. Bryce aveva acqua nei polmoni, il che significa che è annegato. Ma c'è anche una grave ferita nella parte posteriore della sua testa che indica un trauma da forza contundente. L'arma del delitto non si trova da nessuna parte, il che rende ancora più difficile identificare l'assassino. Una ferita fuorviante porta i poliziotti a credere che Bryce sia stato colpito, il che gira automaticamente la testa verso Tyler, che in precedenza aveva tentato una sparatoria di massa. Ha anche subito gravi abusi mentali e fisici, che erano i principali responsabili della sua precedente decisione.

La menzione di una pistola riporta anche il ricordo del crollo di Clay e del suo confronto con Bryce. In quel momento, Justin aveva gestito le cose. Ma se non fosse stato in giro la seconda volta? Clay avrebbe potuto sopportarlo?



Cronologia del ritorno a casa

Gli eventi dopo l'evento del ritorno a casa sono accaduti qualcosa del genere. Dopo aver scoperto di Zach e Chloe, Bryce è infuriato. Nel caos in campo, attacca Zach e si rompe una gamba. Questo infortunio si rivela fatale per la carriera di Zach nel calcio, e ora sa che tutte le possibilità di borse di studio sono scivolate dalle sue dita. Dopo essere stato rattoppato in ospedale, Zach cerca Bryce e decide di porre fine anche alla sua carriera. Ha già molta rabbia dentro di lui per quanto riguarda il modo in cui Bryce ha trattato Chloe e quello che ha fatto a tutte le altre ragazze come Hannah e Jessica.

Bryce continua ad essere il suo sé normale e non si preoccupa di scusarsi o mostrare rimorso di alcun tipo. Questo aggrava ulteriormente l'intera situazione e Zach sconfigge Bryce. Ci sono stati alcuni infortuni durante la rissa del ritorno a casa, ma Zach fa un ulteriore passo avanti e si rompe le ossa, per assicurarsi che anche lui non possa più praticare nessuno sport. Lo lascia lì sul ponte. Considerando che nessuno ha trovato Bryce e che era una notte fredda, conclude che o Bryce è morto a causa delle ferite o ha ceduto all'ipotermia. Oppure, nel suo tentativo di alzarsi e trovare aiuto, è inciampato nel fiume.

Zach non lo dice a nessuno ma viene divorato dentro dal senso di colpa. Rimane in silenzio finché la polizia non inchioda nessuno. Ma nel momento in cui trovano un colpevole in Clay, si rende conto che è andato troppo oltre e non può lasciare che Clay paghi per i suoi errori. Confessa alla polizia ma è sorpreso quando gli dicono che non era responsabile della morte.

Nel suo interrogatorio, Ani dà la colpa a Monty, che era già in prigione per quello che ha fatto a Tyler. Manipola la storia di conseguenza e dice alla polizia che è stato lui. Prima che possano interrogarlo al riguardo, viene ucciso in prigione. Lo sceriffo sa che Monty non avrebbe potuto farlo, ma decide di seguire la teoria perché la verità potrebbe rovesciare la sua famiglia.

Dopo che Zach ha lasciato Bryce, Alex e Jessica lo hanno trovato. Bryce li prega di aiutarlo. Jessica si rifiuta di farlo, ma Alex lo compatisce e torna indietro. Mentre Alex lo aiuta ad alzarsi, Bryce giura vendetta su Alex e inizia a parlare male di Jessica. Questo è quando Alex si rende conto di essere lo stesso vecchio Bryce e non importa quello che dice o fa, rimarrà sempre lo stesso. Questo lo porta a spingere Bryce nel fiume. Prima che possa pensare a quello che ha fatto, è già troppo tardi. Lui e Jessica decidono di mantenere il segreto e andare avanti.

Bryce potrebbe essere cambiato?

Dal primo giorno, non c'è dubbio che Bryce Walker sia un monello viziato. È un bullo che si sente in diritto di tormentare tutti intorno a lui. Ciò che incoraggia ulteriormente il suo comportamento è che nessuno reagisce. Quelli che subiscono le sue atrocità accettano il loro destino, credendo che nulla possa toccarlo. La sua famiglia è troppo ricca e influente per fargli del male. Resistendo a lui, peggioreranno solo le cose per se stessi.

Inoltre, nessuno dei suoi amici cerca di dargli senso. Alcuni si sentono obbligati a lui per i guai da cui li ha tirati fuori, mentre altri non vogliono rovinare la loro amicizia con lui facendolo incazzare. I suoi genitori avrebbero potuto avere un'idea del carattere del figlio, ma non fanno mai abbastanza per frenare il suo comportamento. Il bullismo minore si trasforma in comportamento violento che assume la forma di stupro. Poiché ha aiutato tutti i suoi amici e ha permesso loro di usare le sue cose come le loro, crede che le loro cose siano sue, il che coinvolge anche le loro ragazze. Qualunque commento faccia, nessuno si oppone e continua a godere del suo 'diritto'.

Presto, non ha bisogno di aver aiutato qualcuno ad avere un diritto su di loro. Qualcosa gli piace, lo prende. Ed è così che vede le ragazze della sua scuola. Se uno di loro cattura la sua attenzione, le possibilità di un'aggressione sessuale aumentano notevolmente. Anche se qualcuno aveva parlato in precedenza, veniva messo a tacere o costretto a lasciare la scuola, il che alimentava ulteriormente il suo ego. Se non fosse stato per Hannah, le cose sarebbero rimaste le stesse. Se non avesse avuto il coraggio di raccontare la sua storia, anche se dalla tomba, Jessica e tutte le altre ragazze avrebbero continuato a soffrire in silenzio. Le prime due stagioni ci danno un'idea del comportamento animalesco di Bryce e vediamo la storia dalla prospettiva delle vittime. La terza stagione capovolge le carte in tavola e lo pone sul sedile caldo. I suoi crimini lo rendono un gioco leale per chiunque cerchi vendetta? È giusto prendere la legge nelle proprie mani se pensi che la giustizia non sia stata servita?

'13 motivi per cui' non ha evitato di esplorare aree moralmente grigie. Nella seconda stagione, una sottotrama ci racconta il passato di Hannah, quello in cui era stata la prepotente. Dal punto di vista del resto dei personaggi, possiamo vedere come aveva interpretato male le loro intenzioni nei suoi confronti e, in alcuni punti, non li aveva trattati così bene. Non c'è dubbio sul fatto che le siano successe cose terribili, ma questo cancella il male che ha fatto, non importa quanto piccolo? Allo stesso modo, questa stagione esplora il personaggio di Bryce. Tutti lo odiano e lui se lo merita. Ma cosa lo rendeva così? Era anche un'anima incompresa o è solo puro malvagio?

Attraverso i flashback, vediamo che ogni personaggio è stato toccato da Bryce in un modo che non era necessariamente una cosa negativa. Era stato come un fratello per Justin; si era sempre preso cura di lui. Cerca persino di aiutare Tyler affrontando Monty. Dopo il processo, inizia a vedere i difetti del suo carattere e accetta i suoi errori. Dopo aver ascoltato i nastri, è distrutto e sembra pentito. Comincia a sentire i cambiamenti dentro di sé dopo aver incontrato Ani, riconosce i cattivi sentimenti che lo afferrano mentre è in compagnia di una ragazza, e fa persino un nastro in cui confessa e chiede perdono per quello che ha fatto. Significa che è cambiato? Significa che qualcuno come lui può cambiare?

Bryce crede onestamente di non aver violentato nessuno finché non ha ascoltato i nastri di Hannah. Anche con Jessica, si è detto che si stavano “solo divertendo”. Dice a se stesso che tutte le ragazze a cui si è imposto ci sono state e quindi non c'è mai stato uno stupro. Anche nella prima stagione, quando Justin non può più sopportare la tortura emotiva e si scaglia contro di lui, sembra sconcertato dall'intera situazione e cerca di parlargli. Crede di non aver fatto nulla di male e questo è ciò che lo rende così pericoloso. Potremmo dire che dopo tutto, possiamo vedere alcuni cambiamenti in lui, ma i suoi atti casuali di gentilezza possono essere considerati cambiamenti? Era sempre stato buono con i suoi amici, ma questo non gli ha impedito di violentare la ragazza del suo migliore amico. Era sempre stato aperto nel permettere ai bambini di partecipare alle sue feste in casa, quelli che non erano mai stati invitati altrove. Ha dato pass gratuiti a molti studenti nel corso del suo tempo a scuola, ma questo non cancella tutto il male che ha fatto. Aveva bisogno di aiuto e lo accetta dopo il processo.

Quindi sì. Ci sono stati dei cambiamenti. Ma è stato abbastanza? Non riconosce il suo cattivo comportamento nei confronti di Chloe. Se lo avesse fatto, avrebbe accettato la sua relazione con Zach. Invece, si arrabbia con lui per averla rubata, quando lui stesso l'ha portata via. Dopo essere stato picchiato da Zach, non ci vuole molto tempo per tornare al suo vecchio comportamento e incolpa Jessica per tutto quello che è successo. Se Alex non lo avesse gettato nel fiume, se fosse vissuto, Bryce avrebbe mantenuto la sua parola sulla distruzione della vita di Zach. Avrebbe anche diretto la sua rabbia verso Jessica e chissà come sarebbe andata a finire. Con la sua carriera sprofondata, avrebbe usato tutto il suo tempo libero per rispondere alle persone responsabili della sua situazione attuale, il che lo avrebbe riportato sulla vecchia strada.

Pensare che Bryce fosse completamente cambiato sarebbe una sciocchezza. Stava per diventare una persona migliore? Sì. Ma stava ancora facendo piccoli passi, motivo per cui è stato più facile per lui tornare indietro. La strada per la sua guarigione era lunga e difficile e non era neanche lontanamente vicino a finirla. Inoltre, la sua bontà era il risultato del suo tentativo di sistemare le cose. A differenza di Clay, che aiuta le persone semplicemente perché pensa che dovrebbe, Bryce vuole che sia la sua redenzione.

13 motivi per cui stagione 4: cosa aspettarsi?

Il finale della terza stagione pone fine al mistero di Bryce Walker. Il gruppo schiva il proiettile con l'aiuto di Ani, che scarica abilmente la colpa su Monty. Festeggiano tutti da Monet e desiderano che le cose vadano meglio d'ora in poi. Ma i loro problemi non sono ancora finiti. Ci sono scappatoie nelle loro storie che richiederanno spiegazioni. Hanno commesso errori che torneranno a perseguitarli. Il palco per il Stagione 4 di '13 motivi per cui' è impostato da due eventi. Il primo sono le pistole. Dopo aver aiutato Tyler a frenare le sue emozioni di follia omicida, Tony e Clay gettano le armi nel fiume, che alla fine trovano la loro strada verso la polizia. Il gruppo aveva nascosto tutto ed era preoccupato che potesse venire fuori. Non accade nella terza stagione e siamo portati a credere che questa sottotrama sia finita. Ma il finale dimostra il contrario. La prossima stagione si baserà su questa indagine e porterà ancora una volta gli adolescenti della Liberty High nel mirino della legge.

Un'altra cosa è l'alibi di Monty. La sua morte si rivela utile per incastrarlo per l'omicidio di Bryce. Ma ha ancora un alibi. Ha condiviso quella notte con Winston, che non è contento di quello che ha fatto Ani. E se scoprisse il momento peggiore per tirare fuori la verità e riaprisse le indagini? Questo mette un bersaglio sulla sua schiena? Winston morirà il prossimo?

13 motivi per cui riepilogo della prima stagione

13 motivi per cui riepilogo della seconda stagione

Copyright © Tutti I Diritti Riservati | thetwilightmovie.com