12 migliori sceneggiatori di tutti i tempi

Una sceneggiatura è il cuore di un film. È uno dei primi componenti e anche una delle parti più essenziali del processo di realizzazione del film. Senza una sceneggiatura, non avrai un film. Senza una buona sceneggiatura, avrai delle sciocchezze. Quindi, il ruolo degli sceneggiatori è fondamentale nel processo di realizzazione del film. Il cinema ha la fortuna di avere alcuni degli scrittori più originali, che ci hanno presentato storie audaci, strazianti, inquietanti e persino divertenti. È un compito immane anche solo iniziare a pensare di elencare i dieci migliori sceneggiatori, perché francamente c'è molto da scegliere. Inoltre, la sceneggiatura è una cosa molto complicata.

C'è sceneggiatura in termini di dialoghi buoni, autentici e scattanti. Poi c'è la sceneggiatura commerciale, che è la sua bestia. Qui, proviamo a elencare gli scrittori che hanno reso la forma un'arte in sé. I fattori che sono stati coinvolti nella selezione dei nomi sono molteplici. Ecco la nostra lista dei migliori scrittori di sceneggiature di sempre.



12. I fratelli Coen

v2coens



I fratelli Coen hanno perfezionato l'arte di scrivere pezzi neo-noir, con dialoghi intelligenti. La sceneggiatura specifica per la produzione non dovrebbe essere difficile per loro quando hanno il controllo creativo delle loro opere. Inoltre, è un compito immane per qualsiasi sceneggiatore adattare un romanzo pluripremiato per lo schermo e poi inchiodare l'adattamento. In “Nessun paese per vecchi”, i fratelli hanno fatto esattamente questo, incidendo i loro nomi nei libri di storia.

11. Oliver Stone

In questo mercoledì, 14 novembre 2012, foto, il regista, sceneggiatore e produttore americano Oliver Stone posa per un ritratto a New York. Oliver Stone non ha mai avuto paura di arruffare le piume con i suoi eventi di vita reale. Da



Potrebbe aver perso il suo mojo negli ultimi tempi, ma basta guardare alcuni dei grandi pezzi di cinema che ha scritto (e diretto) - da 'Platoon' a 'JFK' a 'Scarface' - per concludere che lui è uno dei migliori sceneggiatori ad aver onorato Hollywood.

10. Aaron Sorkin

Aaron Sorkin .jpg immagine per la stampa da PR

Aaron Sorkin ha un approccio molto distinto alla sceneggiatura ed è evidente dalla sua vasta mole di lavoro. Dialoghi rapidi e monologhi sono il suo forte e per questo ha ricevuto molti complimenti. Tra i lavori importanti figurano “A Few Good Men”, “The Social Network”, “Moneyball” e più recentemente “Steve Jobs”.



9. Francis Ford Coppola

19187499

Uno dei migliori registi di tutti i tempi, Coppola è anche un grande quando si tratta di sceneggiatura pura. Ci ha regalato tre dei più grandi film mai realizzati, e non sarebbero stati possibili senza una grande narrazione nei loro cuori. Coppola è una vera leggenda.

8. Quentin Tarantino

2012-celebs-topic-quentin-tarantino

Maestro moderno, era difficile non includere Tarantino nella lista. Un maestro del dialogo e della messa in scena, Tarantino è abile nell'escalation della tensione con solo poche righe. Chi può dimenticare Pulp Fiction, che si è ormai radicato nella coscienza pubblica. L'intero film è citabile e sarà ricordato negli anni a venire. Chi può dimenticare l'ingenuità della scena della sparatoria nel seminterrato in Bastardi senza gloria?

7. Stanley Kubrick

tumblr_static_stanley_kubrick-001

Stanley Kubrick era famoso come maniaco del controllo e non chiedeva altro che la perfezione assoluta. Due dei suoi adattamenti, 'Arancia meccanica' e 'Shining' sono controversi nel senso che si sono discostati in modo significativo dal materiale originale, con grande rabbia dei creatori originali. Ma Kubrick ha lasciato un'impronta indelebile in tutte le sue opere che le rendono grandiose. 'Arancia meccanica' è ora considerato un classico, mentre 'Shining' è salutato come uno dei migliori film horror di sempre.

6. Satyajit Ray

MAILMASTER Giugno 1967 foto d

Dato che stiamo parlando di leggende, sarebbe ingiusto non parlare di Ray. Akira Kurosawa una volta disse di lui: 'Non aver visto il cinema di Ray significa esistere nel mondo senza vedere il sole o la luna'. La mano abile di Ray nel raccontare storie lo ha posto al vertice con altri autori come Ingmar Bargman, e il suo nome è ancora preso nella stessa vena di Francois Truffaut. Ray ha scritto tutti i suoi film e sarebbe criminale ignorare i suoi lavori mentre parlava di cinema.

5. Charlie Kaufman

Charlie Kaufman, scrittore e regista, alla conferenza stampa della Hollywood Foreign Press Association per

Se sei un visitatore frequente del nostro sito, allora sai che siamo grandi fan di Kaufman. È uno degli artisti più originali e audaci dell'era moderna ed è abbastanza ovvio dai film che ha scritto. Fin dal lasciare il segno in 'Being John Malkovich' al lasciare un'impressione indelebile su tutti noi con 'Eternal Sunshine of the Spotless Mind', il lavoro di Kaufman è scioccante, surreale e allo stesso tempo calmante per l'anima.

4. Jean Luc-Godard

godard

Qualsiasi discussione sulla sceneggiatura e la regia è incompleta senza Jean Luc-Godard. Ha definito il movimento cinematografico chiamato la New Wave francese, offrendo capolavori come 'Breathless' e 'A Band of Outsiders'. Il suo lavoro ha influenzato molti maestri moderni del mestiere come Martin Scorcese, Quentin Tarantino e Steven Soderbergh.

3. Billy Wilder

Credito fotografico: Helena Lumme e Mika Manninen

Linee memorabili, personaggi memorabili, narrazione onesta. C'era un cuore nei film di Wilder, e si vedeva. 'Tha Apartment', 'Some like it hot' sono ottimi esempi di grande narrazione. Ma Wilder non aveva paura di oscurare i suoi temi. Il risultato è stato una caratterizzazione potente e approfondita con classici come 'Sunset Boulevard' e 'Double Indemnity'.

2. Woody Allen

woodyportrait-xlarge

Rispetta l'arte. Questo è quello che stiamo cercando di fare qui, quando scegliamo Allen per il secondo posto. Potrebbe non essere il migliore degli esseri umani francamente, e detiene nozioni e punti di vista che derivano dal suo privilegio. Nonostante i suoi difetti, non si può negare che abbia regalato al cinema alcune delle storie più belle degli ultimi trent'anni. “Annie Hall”, “Manhattan”, “Hannah and her Sisters” e più recentemente “Midnight in Paris”. È un maestro della satira e il suo lavoro è pieno di dialoghi veloci e arguti. Ma la cosa più importante è il tema che affronta; temi universali come la solitudine urbana, l'alienazione e il vivere una vita di finzione.

1. Ingmar Bergman

ingmar_bergman_01

Bergman è ampiamente considerato come uno dei migliori autori del cinema. Qualsiasi aspirante regista dovrebbe studiare 'Il settimo sigillo' e 'Persona', entrambi i tratti distintivi della regia e della scrittura. Le storie di Bergman sono cupe e surreali, spesso scioccanti con un focus sul subconscio. Ma è stato il suo lavoro drammatico fondamentale 'Fanny and Alexander' che ha stabilito saldamente il suo status di uno dei veri grandi.

Copyright © Tutti I Diritti Riservati | thetwilightmovie.com