I 10 migliori personaggi di Tim Burton di tutti i tempi

Diversi registi hanno lasciato uno stile molto distintivo nei loro film, che lo rendono molto facile da identificare come il loro lavoro. Quentin Tarantino e Wes Anderson sono tra coloro che sono ampiamente riconosciuti per il loro cinema unico. Tuttavia, c'è uno di questi uomini che ha reinventato l'arte del cinema bizzarro e rimanendo fedele al suo stile, non importa quale. Tim Burton è facilmente uno dei registi più controversi che lavorano in questo settore. I critici sembrano essere confusi se identificarlo come un genio in gioco o bollarlo come un regista di grado B. Per me, la genialità di Tim Burton non ha eguali e la sua immaginazione ha un orizzonte molto più ampio di tanti altri. Solo una mente molto creativa può dare vita a personaggi così unici, colorati e adorabili. La capacità di Burton di trasformare la fiaba apparentemente placida in un incubo morboso lo ha attirato amore e ira dal pubblico.

Insieme a Quentin Tarantino, Tim Burton ha un enorme gabinetto di personaggi sbalorditivi che non possono essere trovati altrove. Le sue creazioni potrebbero sembrare strane, ma uno sguardo più attento rivelerebbe il simbolismo che Burton stava cercando di far capire al pubblico. Noi di Cinemaholic elenchiamo i migliori personaggi di Tim Burton nei film. Questo elenco contiene i personaggi che sono stati scritti da lui o che appaiono in uno dei suoi film.



10. Penguin ('Batman Returns')



Oswald Cobblepot, nei fumetti, è stato rappresentato come un criminale di classe superiore che è socialmente piacevole ma compie crimini efferati. In effetti è l'unico cattivo che non ha danni mentali. Tim Burton, tuttavia, ha buttato fuori quella storia delle origini dalla finestra e ha deciso una versione più morbosa del Pinguino. Il monocolo con indosso un criminale ha subito una grave deformità e una vena omicida che ha costretto i suoi genitori naturali ad abbandonarlo e successivamente è stato allevato da uno stormo di pinguini selvatici da uno zoo decrepito. La sua carriera da maniaco del circo lo vide come un uomo uccello grottesco e la sua natura criminale divenne presto famosa. Pinguino è riuscito a travestirsi da eroe decente di Gotham e riesce persino a candidarsi a sindaco.

L'interpretazione di Tim Burton era molto lontana dal criminale civile che era dignitoso con le donne, con il suo Pinguino che era strano, scortese e aveva zero capacità di socializzazione. Era un classico cattivo di Burton e il suo aspetto lo rendeva ancora più spaventoso. Il personaggio alternativo di Penguin ha portato a sussurri di essere una strana fusione con Killer Croc, un relativamente sconosciuto Batman allora ladro. Se è vero, è Tim Burton al suo meglio.



9. Vincent ('Vincent')

Abbiamo tutti giocato a giochi di fantasia nel nostro infanzia dove fingevamo di rappresentare la nostra icona di celebrità preferita. Ma cosa sarebbe successo se questo apparentemente innocente si fosse trasformato in una strana ossessione? Tim Burton risponde a questa domanda inquietante nel suo modo morboso attraverso il suo primo film, 'Vincent'. Vincent Malloy, sette anni, è ossessionato dalla sua icona Vincent Price al punto che si considera un artista incompreso, che vive nel suo mondo depresso e torturato, dove è stato privato della donna che ama e vive con uno zombie cane. Sperimenta voci dall'oltretomba che lo chiamano fuori ed è perseguitato da strane visioni e ombre. Anche se sua madre cerca severamente di convincerlo a entrare nel mondo reale, Vincent Malloy sembra determinato a rimanere nella torre del destino. Citando 'Raven' di Edgar Allen Poe, Vincent cade verso la sua finta morte, segnando apparentemente la fine del suo personaggio.

Vincent Malloy è l'epitome burtoniano dell'ossessione per un'altra persona e serve in silenzio a ricordare i pericoli di questo gioco innocente. La sua sfortunata storia incoraggia i bambini a uscire di più al sole e giocare. La transizione nella vita di una persona è importante e nulla dovrebbe essere fatto prima di una certa fase. Una rappresentazione di sei minuti di Vince è stata sufficiente per Burton per trasmettere il suo messaggio e Vincent Malloy è stato immortalato nelle menti degli amanti del cinema.



8. Cappellaio ('Alice nel paese delle meraviglie')

Oltre ad essere una caratteristica regolare nella serie di libri, The Hatter non ha mai avuto così tanta importanza come in 'Alice nel paese delle meraviglie' di Tim Burton. Il film era quasi completamente su Tarrant Hightopp, o il Cappellaio Matto. La sua prima apparizione gli suggerisce di essere un pazzo, all'altezza del proverbio 'matto come un cappellaio'. Ma a parte improvvisi attacchi di follia, Tarrant è in realtà una persona molto scaltra, fedele alla Regina Bianca e al suo regno, e anche quando l'usurpatrice Regina Rossa era sul trono, aveva aspettato pazientemente che Alice arrivasse e adempisse la profezia. . Riesce a pensare velocemente e in più di un'occasione salva Alice dai servi della Regina Rossa. Svolge un ruolo principale nella battaglia per la riconquista della corona della Regina Bianca. È altruista e viene catturato volentieri in modo che la missione continui.

Tarrant è anche un eccellente combattente con la spada e disarma facilmente il Fante di Cuori. Il suo amore per Alice è bello in un modo strano. L'immagine di Tim Burton del personaggio è straordinariamente colorata con occhi verdi e capelli arancioni. Johnny Depp , come sempre, ha reso giustizia al suo personaggio e ci ha fornito un altro esempio della sua versatilità. La danza Futterwhacken non è qualcosa che probabilmente dimenticheremo in fretta.

7. Jack Skellington ('L'incubo prima di Natale')

È davvero strano immaginare uno scheletro vestito in modo elegante nel ruolo di un eroe tragico dal cuore d'oro, ma questo è Tim Burton per te. 'L'incubo prima di Natale' non era diretto da Tim Burton, ma l'intera storia e tutti i suoi personaggi erano stati disegnati da quell'uomo. Jack Skellington è il contemporaneo di Babbo Natale nella terra di Halloween, il volto nella festa dei fantasmi.

Skellington è l'amabile interpretazione spettrale dell'uomo comune che è frustrato dal suo stile di vita monotono e fa di tutto per provare qualcosa di diverso e spesso finisce per creare il caos dall'ordine. Quando entra nella città del Natale, si ritrova in un luogo a cui non gli appartiene. È abbastanza naturale che fraintenda l'intero concetto di Natale e quasi la rovina quando invita i suoi abitanti della città di Halloween a dare al festival un macabro look. Ma come ogni mortale con una coscienza, capisce il suo errore e procede a correggerlo, guadagnandosi l'amore del pubblico. L'ampio scheletro sorridente è diventato un cult preferito con il tempo. È un amico fantasma che tutti vorranno avere.

6. La sposa cadavere ('Sposa cadavere')

Tim Burton ha il debole di trasformare personaggi apparentemente spaventosi in esseri adorabili. Si dice che un cadavere simboleggi la morte e il decadimento e viene guardato con una degna repulsione dai più. La sposa cadavere di Burton, Emily, ha tuttavia conquistato i cuori con la sua tragica storia d'amore e la capacità di sacrificare il suo amore per la felicità degli altri. È la donna che per tutta la vita non ha mai ricevuto amore ed è stata assassinata la prima notte di nozze dal marito che aveva cercato solo i suoi soldi.

Nell'aldilà, quando Victor le mette involontariamente un anello al dito, lei si considera sposata con lui e lo inonda di ogni tipo di amore e affetto. La sua natura altruista e la sua volontà di essere innamorati guadagnano l'affetto del pubblico. Anche se alla fine perde la possibilità di diventare una sposa, diventa un'eroina mentre riunisce gli amanti Victor e Victoria. Se questa non è l'ultima citazione sul femminismo, non so cosa sia. Magnificamente doppiata da Helena Bonham Carter, Emily 'La sposa cadavere' è la nostra ragazza preferita nell'universo di Tim Burton.

5. Batman ('Batman')

Se la generazione moderna è innamorata del Caped Crusader, è in gran parte dovuto alla versione oscura del personaggio di Tim Burton nel 1989. Batman fino ad allora era in gran parte un personaggio comico, con i lettori e il pubblico che non riuscivano a riconoscere la storia traumatica dell'eroe dietro la maschera. Batman di Tim Burton era oscuro e pericoloso, un vero vigilante per l'avvio. Il trauma infantile esisteva ancora dentro di lui e lo spinse a commettere azioni che gli altri non farebbero. Era il cavaliere oscuro, il guardiano silenzioso della travagliata Gotham City.

Mentre Nolan Batman era più un esempio di virtù, la versione di Tim Burton non seguiva mai le regole e eliminava deliberatamente i criminali ogni volta che era necessario. Bruce Wayne è un uomo intrappolato in un'eterna lotta tra i suoi due sé e si presenta come un antieroe, che il fumetto aveva inteso in primo luogo. È goffo alle feste e temibile ai combattimenti, qualcosa che la versione di Nolan non è riuscita a catturare. I fan dei fumetti considerano ancora questa versione di Batman come la migliore caratterizzazione fatta sullo schermo. Michael Keaton ha dimostrato che tutti i suoi dubbiosi si sbagliavano con un certo stile in questo film.

4. Ed Wood ('Ed Wood')

Se qualcuno ha trasformato l'infamia in seguito di culto , è quella persona che detiene il dubbio soprannome di 'Il peggior regista di sempre'. Ed Wood, nel corso della sua carriera, è stato pieno di flop commerciali e critici, ma non ha mai smesso di dirigere. I suoi film erano tutt'altro che normali, e in effetti erano così cattivi da diventare leggendari. Se la carriera di qualcuno può essere parallela a quella di Ed Wood, è lo stesso Tim Burton. Un genio incompreso che non si è mai allontanato dal proprio stile morboso nonostante i numerosi successi della critica e il suo seguito di culto, la visione di Burton di Ed Wood ha riecheggiato anche i dolori della sua vita.

Ed Wood non è mai stato mostrato direttamente come il peggior regista, invece Burton ha lasciato al pubblico l'interpretazione del suo genio o della sua follia. Ed Wood ha dimostrato di essere il modello dell'ottimismo. Nonostante diversi ostacoli e insuccessi critici, non ha mai rinunciato al suo stile e ha continuato a dirigere film con il sorriso sulle labbra. Eccentrico e stravagante, la natura travestito di Wood avrebbe potuto essere un'altra fonte del suo ridicolo nella società ipocrita. Il film di Burton ha aiutato le persone a riconoscere quest'uomo che era pericolosamente legato alla linea sottile che divideva la brillantezza e l'estrema incapacità. Johnny Depp , come con ogni film di Tim Burton, ha fornito una performance di prim'ordine e ha provocato perfettamente il dolore nella vita dell'uomo.

3. Betelgeuse / Beetlejuice ('Beetlejuice')

Questo auto-proclamato bioesorcista deve essere il fantasma più pazzo che sia mai 'vissuto'. Bizzarro ed eccentrico come la maggior parte dei personaggi di Tim Burton, Betelgeuse personifica il male a tal punto che i fantasmi che lo avevano evocato dalla sua tomba in primo luogo escogitano mezzi per distruggerlo. È rozzo e disgustoso, spesso si impegna in atti rivoltosi come sputare sul proprio cappotto. Questo fantasma psicotico non è quello che nessuno vorrebbe avere intorno a sé.

Betelgeuse ha anche la fastidiosa abitudine di invadere lo spazio personale altrui, spesso infrangendo la linea delle molestie sessuali senza rimpianti. È rumoroso, sfacciato e non sembra mai stancarsi di fare scherzi stupidi alle persone anche se le spaventa a morte. Le sue azioni sembrano derivare da puro egoismo poiché è disposto a fare qualsiasi cosa per scrollarsi di dosso la maledizione che gli è stata conferita. Il suo interesse per Lydia arriva al punto di costringerla a quasi sposarlo in cambio del salvataggio degli amichevoli fantasmi, i Maitland, da un accidentale esorcismo. Il suo umore rimane ottimista anche quando si fa rimpicciolire la testa da uno stregone, proclamando che il nuovo look gli si addice meglio. A parte i suoi atti antagonistici, Betelgeuse rimane uno dei fantasmi più amati sullo schermo fino ad oggi, e il ritratto più grande della vita di questo fantasma oscuro e comico di Michael Keaton lo ha spinto allo status di attore d'élite.

2. Sweeney Todd ('Sweeney Todd: The Demon Barber of Fleet Street)

Benjamin Barker è un barbiere, che è stato crudelmente esiliato da un lussurioso giudice Turpin, al fine di sedurre sua moglie Lucy. Barker indossa il nome di Sweeney Todd e insieme alla sua ammiratrice, la signora Lovett, escogita un piano feroce per uccidere i clienti e servire la loro carne in torte, mentre sale la scala per raggiungere il punto focale della trama della vendetta, il giudice Turpin.

Stando sui temi della differenza sociale, il desiderio dell'uomo di prendere vendetta e l'amore non corrisposto, l'intera vita di Sweeney Todd si svela come una commedia dell'orrore ambientato nell'era vittoriana di Londra. È il classico esempio di un uomo impazzito con l'idea di vendetta e poi impazzito completamente. I tratti della personalità di Todd sono sulla stessa linea del Macbeth di Shakespeare, con entrambi così consumati dai loro motivi egoistici, che non riescono a differenziare il giusto e lo sbagliato. È difficile raccogliere simpatia per i personaggi ma, a un certo livello, hanno un cuore da qualche parte sotto la loro mostruosità.

Johnny Depp eccelle di nuovo e perde per un soffio la statuetta d'oro agli Oscar. Il dolore, la frustrazione e la sete di vendetta mentre faceva la follia omicida sembravano terribilmente reali. Il luccichio folle nei suoi occhi era persistente e, sebbene alcuni critici potessero differire, questa è la sua migliore interpretazione sul grande schermo. Sweeney Todd non è perfetto, ma non puoi negare la sua logica: 'Chi siamo noi per negarlo qui?'

1. Edward mani di forbice ('Edward mani di forbice')

Pochi personaggi titolari sono strani e tristi come l'uomo artificiale, Edward mani di forbice. La storia dell'uomo nato dalla fantasia di un inventore è abbastanza tragica da far innamorare chiunque di lui. Un capolavoro incompiuto, l'aspetto innaturale del giovane Edward fa paura al primo sguardo. Le sue mani a forbice lo rendono oggetto di ridicolo e pregiudizio. Nel mondo attuale in cui il razzismo regna con forza, le vittime di questo crimine atroce possono relazionarsi fortemente con Edward mani di forbice. È l'epitome dell'innocenza e del buon cuore.

Nonostante le numerose provocazioni, Edward perde raramente la calma tranne che alla fine. Il suo amore insoddisfatto per Kim Boggs gli fa guadagnare l'indivisa simpatia delle masse e i suoi occhi da cucciolo emanano fascino. Edward mani di forbice rimane incompreso per tutta la vita a causa della sua grottesca e si rende conto che tutti i suoi tentativi di socializzazione sono stati tutti vani alla fine. Fa l'ultimo sacrificio per isolarsi dal mondo crudele. La sua separazione da Kim è un momento di puro pathos e il pubblico si addolora quando le strane parti si separano. Johnny Depp ha dato una delle sue migliori interpretazioni sullo schermo nei panni dell'adorabile Edward e ha dato il via a una delle collaborazioni più redditizie di Hollywood. La visione di Edward Mani di Forbice che taglia ordinatamente i cespugli in bellissime piante topiarie rimarrà immortale come l'uomo stesso.

Copyright © Tutti I Diritti Riservati | thetwilightmovie.com